Come costruire un villaggio di Natale in miniatura

Come costruire un villaggio di Natale in miniatura

Nel periodo di Natale, nelle case italiane, non possono assolutamente mancare l’albero e il presepe. Proprio quest’ultimo è una tradizione molto radicata, soprattutto al sud. Tuttavia, negli ultimi anni, sta prendendo sempre più piede un’altra tradizione, ovvero quella di fare i villaggi di Natale in miniatura, ma di cosa si tratta esattamente? I villaggi di Natale sono delle decorazioni natalizie caratterizzati da edifici in miniatura. Questi possono essere delle casette di Natale in legno o in altri materiali, come la plastica o il cartone. Se si vuole costruire un villaggio di Natale in miniatura, bisogna innanzitutto prendere in considerazione alcuni fattori, come la tipologia di villaggio, lo stile, lo sfondo e la base.

Cosa comprare per iniziare a costruire un villaggio di Natale in miniatura?

Prima di passare a parlare di quali sono i pezzi più importanti da acquistare per realizzare un villaggio di Natale in miniatura, risulta di fondamentale importante stabilire il proprio budget. In base a questo, poi, si può decidere quali pezzi cominciare ad acquistare. Tra i primi pezzi da acquistare non possono assolutamente mancare le casette illuminate di Natale, bastano già solo queste a ricreare l’intera atmosfera natalizia. Il paesaggio, poi, può essere arricchito da tanti piccoli personaggi e dagli accessori, come ad esempio gli alberi. I personaggi e gli accessori, solitamente, hanno un costo irrisorio, ma sono molto importanti nella realizzazione di un villaggio di Natale. Se il proprio budget lo permette, poi, si può arricchire il proprio villaggio con altri edifici, come ad esempio la chiesa, la stazione, qualche bottega, ecc. Per rendere ancora più spettacolare la propria costruzione, è consigliato aggiungere qualche pezzo animato, come una giostra o un treno in movimento, per conferirgli maggiore fascino.

Consigli tecnici

Prima di riempirsi di casette luminose, edifici di vario genere, personaggi e decorazioni varie, però, bisogna stabilire con precisione le dimensioni del villaggio. Non esiste una vera e propria regola sulle dimensioni, in quanto, un villaggio può definirsi tale anche con sole tre casette. Per prima cosa, dunque, bisogna trovare lo spazio apposito in casa. Inoltre, bisogna anche tener conto che, a seconda delle esigenze, un villaggio si può anche rimpicciolire o ingrandire anno dopo anno, quindi bisogna considerare lo spazio che si ha a disposizione.

Fatto questo, è necessario stabilire quale sarà la struttura di base. Dove sarà posizionato il villaggio? Su un davanzale della finestra, intorno all’albero di natale, sulla libreria o su delle mensole? I ripiani mobili rappresentano la soluzione migliore, ma non sempre lo spazio a disposizione lo permette. Pertanto, una volta scelta la posizione, bisogna studiare una strategia per nascondere i vari cavi elettrici. Proprio per quanto riguarda l’alimentazione elettrica, è sconsigliato l’utilizzo delle batterie perché si consumerebbero presto e porterebbero ad uno spreco di denaro inutile. Meglio optare per le normali prese elettriche e cavi, per poterli staccare a attaccare ogni volta che si vuole.

Come disporre tutti gli elementi del villaggio di Natale

Una volta acquistate le casette natalizie, altri edifici e i personaggi, bisogna pensare a come disporre il tutto. Prima di tutto bisogna posizionare prima gli elementi clou, ovvero quelli più importanti. Quali sono gli edifici più grandi e particolari? Una volta individuati, bisogna per prima cosa disporre questi. A questo punto bisogna nascondere i cavi elettrici, ma come? Per mascherarli è possibile utilizzare della carta dall’effetto roccia o innevata o utilizzare altri materiali, come erba finta, ecc. A questo punto bisogna posizionare tutti gli altri elementi che non necessitano di corrente elettrica, come alberi, staccionate, panchine e personaggi. Una volta posizionati anche questi, non resta che rifinire il tutto con la neve finta, il muschio, l’erbetta, ecc.